Home | Notizie | Iniziative | Newsletter | Valli del Mincio ( The Mincio Valleys ) | Cerca nel sito | Contatti
Menu

Pagina facebook
Amici del Mincio

Amici del Mincio - Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su iniziative e notizie dalle Valli del Mincio.

Iscriviti adesso!


Online
Abbiamo 0 utenti iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.

Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.


A proporre l’argomento una mozione del centrodestra già in commissione

In consiglio il progetto Tangenziale ovest

Comune di Mantova, il ponte sul lago Superiore torna in aula dopo venticinque anni


di Sandro Mortari


rs_cronaca Torna prepotentemente alla ribalta la tangenziale ovest, l’ultimo tratto che dovrebbe congiungere la Nord all’asse sud attraversando il lago Superiore. A riproporre all’attenzione generale questa infrastruttura è una mozione proposta dal centrodestra (primi firmatari Longfils di Forza Italia 2 e Soragna del gruppo misto) che ha già cominciato il suo iter per approdare in consiglio comunale entro febbraio. Subito la politica è entrata in fibrillazione. Quello della tangenziale ovest è un tema molto delicato che in passato ha provocato gravi imbarazzi sia a destra che a sinistra e al centro. Fino al 1984, quando la famosa commissione Clark diede ragione agli ambientalisti e bocciò il ponte sul lago Superiore. Adesso, però, si ricomincia.

«Sono cambiati gli scenari - dice Longfils -, con nuovi insediamenti residenziali e industriali che hanno aumentato il volume di traffico verso la città. L’unica soluzione per ridurlo è chiudere l’anello tangenziale ad Ovest. Si scelga la soluzione che si vuole, ma non si può lasciare che auto e Tir, dopo aver percorso l’asse sud, confluiscano tutti all’incrocio Colonna di Cerese». Anche Forza Italia 1 è d’accordo: «Si tratta - afferma Espedito Rose - di compiere almeno un percorso politico per verificare se è possibile raggiungere un accordo alto per affidare uno studio di fattibilità. Noi siamo aperti a qualsiasi soluzione vera e concreta».

Nella maggioranza di centrosinistra l’argomento suscita parecchia tensione, tant’è che nella conferenza dei capigruppo di mercoledì sono emerse opinioni diverse. Mario Iridile, capogruppo facente funzione del Pd, ieri ha ribadito di «non essere intervenuto» nella discussione e di «aver chiesto un rinvio per continuare il confronto in commissione». Enrico Grazioli, capogruppo dei socialisti e presidente della commissione ambiente, entra nel merito del problema: «Purtroppo in 30 anni siamo riusciti solo ad avere due monconi di tangenziale. Bisogna trovare il modo per chiudere l’anello. Con il tratto Ovest? Non vi è alcun progetto, è solo un’idea che va approfondita, anche con la minoranza, per trovare possibilmente un accordo. Per questo abbiamo già convocato una riunione congiunta delle commissioni ambiente e territorio. Io, una soluzione l’avrei: prolungare l’asse sud sino a Pietole e poi costruire una bretellina sino a Valdaro e alla tangenziale nord». Per venerdì 23 è in programma una riunione di maggioranza in vista del consiglio comunale di lunedì ma che sarà quasi interamente dedicata alla tangenziale ovest. Sarà in quella sede che dubbi e perplessità nel centrosinistra si chiariranno e si saprà come la pensa sull’ipotesi di chiudere l’anello con un ponte sul lago Superiore.

[ Fonte: Quotidiano "Gazzetta di Mantova" del 16/01/2009 ]

Vedi altre notizie di: Rassegna stampa - cronaca


Ultimo agg. 30/01/2009 ( 8859 letture | Invia )


Gli Amici del Mincio sono la sezione ambiente della Pro Loco Rivalta (Mantova) - Crediti e disclaimer - RSS notizie
Se non diversamente specificato testi, fotografie e altri contenuti sono Copyright © 2005-2015 Pro Loco Rivalta

Privacy Policy

hosting and web design by marcomunari.it